Preparativi per difendere il Campidoglio

Nequaquam tamen ea nocte neque insequenti die similis illi quae ad Alliam tam pavide fugerat civitas fuit. Nam cum defendi urbem posse tam parva relicta manu spes nulla esset, placuit cum coniugibus ac liberis iuventutem militarem senatusque robur in arcem Capitoliumque concedere, armisque et frumento conlato, ex loco inde munito deos hominesque et Romanum nomen defendere; flaminem sacerdotesque Vestales sacra publica a caede, ab incendiis procul auferre, nec ante deseri cultum eorum quam non superessent qui colerent.

Si arx Capitoliumque, sedes deorum, si senatus, caput publici consilii, si militaris iuventus superfuerit imminenti ruinae urbis, facilem iacturam esse seniorum relictae in urbe utique periturae turbae. Et quo id aequiore animo de plebe multitudo ferret, senes triumphales consularesque simul se cum illis palam dicere obituros, nec his corporibus, quibus non arma ferre, non tueri patriam possent, oneraturos inopiam armatorum.

da Ab Urbe Condita

Traduzione

(Tuttavia) in nessun modo quella notte né il giorno seguente la cittadinanza fu simile a quello che presso l’Allia era fuggito tanto pavidamente. Infatti poiché non c’era nessuna speranza di poter difendere la città con un tanto esiguo esercito rimanente, sembrò opportuno che la gioventù militare con le mogli e i figli ed i senatori più validi si ritirassero sulla rocca e il Campidoglio e, portate armi e frumento, che da quel luogo di là fortificato difendessero gli dei, gli uomini e il nome di Roma; che il flamine e le sacerdotesse vestali portassero le sacre cose pubbliche lontano dalla strage e dagli incendi, e che il culto degli dei non fosse abbandonato prima che fossero morti quelli che lo praticavano.

Se la rocca e il Campidoglio, sedi degli dei, se il senato, capo del pubblico consiglio, se la gioventù militare fossero sopravvissuti all’imminente rovina della città, sopportabile sarebbe stata la morte della folla di vecchi rimasta in città che era comunque prossima a morire. E affinché la moltitudine della plebe soportasse ciò con animo più sereno, i vecchi trionfatori e ex consoli dissero pubblicamente che sarebbero morti insieme a loro e non avrebbero aggravato la mancanza degli armati con questi corpi, con i quali non potevano portare le armi, non potevano difendere la patria.

 

Comments

Commenti:

Pubblicato da Raffaele C.

Ciao a tutti, mi chiamo Raffaele Cocomazzi e sono un Blogger, nonché il cofondatore di BMScience. Sono appassionato della Scienza, Medicina, Chimica e Tecnologia, amante dello Sport ed esperto musicista. Frequento l'ISIS "Luigi Di Maggio" di San Giovanni Rotondo (FG) con opzione Biotecnologie Sanitarie. Se ti piacciono i miei contenuti lascia un commento ed aiutaci a diffonderli. Per contattarmi o maggiori informazioni seguimi su: Twitter o Facebook.